Carico scarico e palletizzazione fusti metallici

Nelle grandi aziende, la movimentazione di grossi carichi da e per i sistemi di riempimento di fusti e bidoni, è fondamentale per snellire e velocizzare la produzione.

Questa azienda che trasforma e confeziona olii di semi ad uso alimentare e che ha differenti sedi nel mondo, conosce bene la necessità di avere una linea di lavoro capace di sopperire a due grandi necessità: consentire il movimento di carichi importanti e mantenere una produttività elevata: carico scarico e palletizzazione fusti metallici.

linea di riempimento: il problema.

Il problema per cui l’azienda si è rivolta a Bosso Automazione e Robotica, era quello di sopperire al grande volume di carico e scarico delle linee di riempimento di olio alimentare, con contenitori designati, nel caso specifico, con fusti metallici della capienza di 25 Litri di prodotto. 

La logistica della linea di riempimento era tale da dover optare per un sistema che limitasse al massimo gli spazi utilizzati per le operazioni di carico e scarico; in più il peso del prodotto finito, impediva la possibilità di demandare ad operai umani la movimentazione e la palletizzazione dei fusti carichi.

All’azienda, erano stati mostrati differenti progetti, che rispetto a quelli di Bosso, indicavano l’utilizzo di due distinti robot, uno per il carico dei fusti vuoti, uno per lo scarico dei pieni, con manipolazione del singolo fusto.

Bosso conosce bene la sfida e per questo ha studiato a fondo il problema: il cliente aveva richieste fondamentali e dirette che necessitavano di una risposta diretta.

Il sistema doveva movimentare fusti metallici da 25 litri, con una operatività oraria di almeno 400 fusti; al carico i fusti erano presentati impilati su pallet 1200 x 1000 mm, con la bocca di riempimento verso il basso e dovevano essere ribaltati e posti con la bocca di carico verso l’alto; una volta terminate le operazioni di riempimento e sigillatura dei fusti, questi andavano impilati su europallet da 1200 x 800 mm, con un apposito schema di impilaggio del prodotto.

Il sistema si doveva occupare anche di movimentare i pallet di carico e scarico e i cartoni di interfalda, senza nessun intervento umano, e tutto questo, senza che la produzione venisse interrotta.

Il potente robot KUKA KR 210 R2700

4 in uno: presa fusti vuoti, pieni, pallet e cartoni di interfalda.

4 compiti, un’unica soluzione.

Carico fusti, scarico fusti, impilamento e movimentazione bancali: quattro richieste specifiche a cui bosso ha dato un un unica chiara soluzione.

L’impianto robotico che è stato fornito all’azienda si compone di un braccio robotico KUKA KR 210 R2700 che vanta una capacità di carico di oltre i 200 kg, a cui Bosso ha applicato un organo di presa appositamente studiato e costruito per assolvere da solo alle richieste del cliente.

  • Per questo, l’organo di presa è dotato di tre gruppi di presa distinti:
    • il primo consiste in quattro piattelli a ventose capaci di afferrare i fustini dal fondello.
    • con questi piattelli è possibile afferrare e manipolare i cartoni di interfalda.
    • il secondo è dotato di quattro culle a ventose capaci di afferrare i fusti dal fianco cilindrico, tre ventose e tre dispositivi pneumatici connessi capaci di afferrare i fustini dal lato del fondello senza rischio di distacco o caduta durante i movimenti del braccio.
    • il terzo gruppo consiste in un pinza pneumatica ad uncini per afferrare e trasportare i pallet.
    • l’organo di presa è fornito di sensori ottici per il rilevamento della posizione dei fustini sul pallet.

In questo modo, il robot può manipolare in una sola azione, 4 fusti, sia vuoti che pieni, così da soddisfare le richieste di velocità e carico della linea di riempimento.

La soluzione in movimento.

Il ciclo di lavoro è stato realizzato in modo da limitare al massimo i tempi morti e consentire un flusso costante di lavoro, alla massima operatività possibile richiesta dal cliente, di 400 fusti l’ora.

  • l’operatore deposita un pallet di fusti vuoti sulla rulliera di entrata
  • l’operatore deposita un pila di pallet 1200 x 800 vuoti, sulla rulliera di entrata, la pila entra nella cella di lavoro
  • il pallet dei fusti è richiamato in posizione nella cella di lavoro
  • il robot, grazie ai sensori identifica la posizione dei fusti sul pallet
  • il robot inizia il prelievo dei fusti vuoti dal pallet
  • i fusti sono ribaltati e depositati sulla rulliera di carico della riempitrice
  • i fusti riempiti e sigillati tornano verso il robot
  • il robot preleva un pallet 1200 x 800 dalla pila e lo posiziona sulla rulliera di uscita
  • il robot preleva i fusti pieni e li impila sul pallet nel giusto ordine prestabilito.
  • il pallet di fusti pieni esce dalla cella di lavoro verso l’imballaggio
  • un nuovo pallet di fusti vuoti entra nella cella

Carico scarico e palletizzazione fusti metallici

I vantaggi

– Impatto minimo sullo spazio occupato: può essere integrato in una linea esistente
– Manipolati 400 fusti all’ora, sia in carico che in scarico
– Sostituzione di quattro operatori di basso livello, riduzione infortuni, errori, rallentamenti
-Semplicità di utilizzo grazie all’interfaccia grafica del display
-Grande affidabilità grazie alla qualità dei prodotti utilizzati
-Servizio di teleassistenza per risolvere i problemi della macchina e le incertezze degli operatori
-Ammortamento tecnico dell’impianto in circa un 24 mesi
-Accesso a finanziamenti per impianti ad alta tecnologia (INDUSTRIA 4.0 e altri)

Desideri ricevere maggiori informazioni? scrivici!

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI